Video

“Finché penso, vivo La storia di Marina, la vera Principessa sul Pisello”
Soggetto e Regia: Cinzia Bassani – Testo: Marina Garaventa – Riprese e Montaggio: Marzio Mirabella Voce: Carla Peirolero – Produzione: Beppe Anderi – Genere: documentario – Formato: HD – Durata: 52′- Anno: 2010

Sinossi
Marina Garaventa, classe 1960, è da oltre sette anni totalmente immobile nel letto: non può respirare autonomamente, non può parlare, non può, come dice lei, “scopare” ed uscire. Ma vive, lotta, comunica col mondo attraverso il computer e gli sms. Marina, o meglio la Principessa sul Pisello come ama definirsi, è il simbolo del coraggio, della sofferenza, della testardaggine e della pura, lucida e fredda ironia. Lei, l’opzione C, quella dello spegnimento dell’essere, non la clicca. Alla morte, vuole arrivarci viva.

“As long as I think, I live. The story of Marina, the real Princess and the Pea”
Marina Garaventa, afflicted with a serious and complex infirmity, has spent more than seven years immobile in bed – she can not breathe on her own, nor can she speak and, as she affirms, she can’t “make love” and have an ordinary life. Yet she lives, fights on and communicates with the world, through her computer and text messages. She is surrounded by the warmth of her family, most notably Ottavio, Marina’s father, an internationally known lyrical tenor. Marina, or The Princess and the Pea, as she loves to call herself, is a symbol of suffering, but also of courage, stubbornness, and irony.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: